14/01/2011

ARRIVERA' IN CONSIGLIO COMUNALE LA "NOSTRA" INTERROGAZIONE CIRCA LA RIAPERTURA DELLA VECCHIA FERROVIA SPOLETO NORCIA.

Il vicepresidente del Consiglio comunale di Spoleto, Paolo Martellini, ha presentato oggi un'interrogazione al Sindaco sulla vicenda della ferrovia dismessa Spoleto-Norcia.
"Tra i molti tesori paesaggistici di cui il nostro territorio dispone" - afferma Martellini - un posto di
primo piano è occupato certamente dal tracciato della ex ferrovia Spoleto-Norcia, considerata ancora oggi un capolavoro di ingegneria ferroviaria. Oggi tale tracciato è diventato un percorso ecoturistico molto apprezzato dai cittadini di Spoleto e dai turisti. Nel tratto Spoleto-Borgo Cerreto molto è stato fatto per la messa in sicurezza, consentendo il transito di persone, bici e cavalli. Ma tutte le risorse finanziarie impiegate saranno sprecate se non sarà possibile usufruire del percorso dall'inizio alla fine: vi è infatti ancora un tratto, tra la cava di Eggi ed il viadotto di Caprareccia, che risulta essere inaccessibile, in quanto fondo chiuso".
"In altre regioni" - prosegue il consigliere del Pd - "percorsi simili sono divenuti fonte di attrazione per i turisti. Basti pensare a La Vecia ferrovia della Val di Fiemme dove, sul vecchio tracciato rotabile, ogni anno, da dieci anni, si svolge una gara di MTB che vede la partecipazione di circa 1500 tra atleti, anche di fama internazionale, ed escursionisti.
"Chiediamo perciò al Sindaco" - conclude il vicepresidente - "di chiarire come sia possibile che una proprietà demaniale, come dovrebbe essere una ferrovia seppur dismessa, possa essere diventata un fondo chiuso e, nel caso la chiusura tramite cancelli fosse lecita, se l'Amministrazione competente si stia adoperando per trovare una soluzione ed eliminare gli sbarramenti lungo il percorso".

VEDI ARTICOLO E COMMENTI SU SPOLETONLINE